Layout_banner_artisti_Mochetti

Maurizio Mochetti

Biografia

Nato nel 1940 a Roma, dove vive e lavora.

 

A Roma ha frequentato il Liceo Artistico e in seguito l’Accademia di Belle Arti.

Nel 1968 esordisce sulla scena artistica romana con la sua prima esposizione personale alla Galleria “La Salita”. Sin dagli inizi la sua indagine è orientata sulla luce – intesa nella sua fisicità, come materia, senza alcun significato simbolico o mistico – e sugli aerei, oltre a macchine e armi. Per l’artista romano “l’opera d’arte è l’idea, il progetto”, mentre “la tecnologia è uno strumento che consente di realizzare opere sempre più vicine all’idea: in questo senso l’opera d’arte è perfettibile”.

Nel 1969 Mochetti ha vinto il primo “Premio Pascali” a Polignano a Mare e nello stesso anno ha vinto il “Premio Scultura” alla VI Biennale Giovani di Parigi. Nel 1970 ha partecipato alla sua prima Biennale di Venezia, cui sono seguite quelle del 1978, 1982, 1986, 1988, 1997.

Negli anni ’70 si affaccia sul panorama internazionale esponendo al Van Abbemuseum, Eindhoven (1975); Biennale di Sidney (1976); Stadtische Kunsthalle, Dusseldorf (1978); Si ricordano inoltre le sue partecipazioni al Forum Kunst di Rottweil (1982); Museo Alvar Aalto, Finlandia (1985). XXIV Biennale di San Paolo (1998); Biennale Internazionale di Nagoya (1991). Nel 1988 viene invitato come artista in residenza, all’Exploratorium, San Francisco (USA).

Tra le altre importanti partecipazioni ricordiamo Vitalità del Negativo nell’Arte Italiana:1960/70, Roma (1970); Linee della ricerca artistica in Italia: 1960/1980, Roma (1981); Arte Italiana 1960/82, Londra (1982); La Otra Escultura, Madrid (1990); Roma anni ’60, Roma (1990); Three Artistic Generations in Contemporary Italy, Tel Aviv Museum of Art (1993); The Italian Metamorphosis, New York (1994); Arte Italiana: Ultimi Quarant’Anni, Bologna (1997); Minimalia. Da Giacomo Balla a…,Venezia (1997), Roma (1998).

Nel 2000 ha tenuto una delle sue più suggestive mostre personali dal titolo Elica Infinita, Centro Cultural del Conde Duque, Madrid. Nello stesso anno ha partecipato alla mostra storica L’avventura della materia. Dal Futurismo al Laser, Palau de la Virreina, Barcellona.

Nel 2003 è stata dedicata all’artista un’ampia mostra retrospettiva presso il Palazzo Ducale di Sassuolo. Nel 2009 gli è stata riservata una mostra personale al Palazzo Collicola di Spoleto e nello stesso anno ha vinto il concorso internazionale “MAXXI 2per100” con l’opera Linee Rette di Luce nell’Iperspazio Curvilineo collocata permanentemente nell’atrio del MAXXI di Roma. Nel 2013 ha vinto il “Premio Presidente della Repubblica”.

Tra le mostre personali più recenti Maurizio Mochetti, Akira Ikeda Gallery, Tokyo (2016); Maurizio Mochetti, Akira Ikeda Gallery, Berlino (2015); Maser e Laser, Galleria Franca Mancini, Pesaro (2014); Giacomo Guidi Arte Contemporanea, Milano (2013); Orizzonte degli eventi, Studio Stefania Miscetti, Roma (2012); Divertissement, OREDARIA Arti Contemporanee, Roma (2011); L’Uccello Azzurro, Palazzo Collicola-Museo Carandente, Spoleto (2010).

Tra le mostre collettive più recenti, 66|16, Galleria Enrico Astuni, Bologna (2016).

 

Le opere di Maurizio Mochetti sono presenti in Musei e Collezioni private tra cui Museo MAXXI, Roma
 (Calotte;
Sfera Avional;
Cilindro di luce;
 Rette di luce nell’iperspazio curvilineo); Palazzo Ducale di Sassuolo, Modena 
(Blue Bird); Galleria d’Arte Moderna, Roma 
(Filo inox;
 Cerchio di mercurio); Parco di Villa Glori, Roma
(Arco laser); Fiera di Roma 
(Una si, l’altra quasi;
Travaso di luce); Ibm, Novedrate 
(Arco laser); Gam, Torino
 (Tubi; Travaso di luce); Palazzo Collicola, Spoleto
 (Bachem natter); Museo Soto, Caracas 
(Generatrice); Guggenheim NY, Collezione Panza 
(Sera con moto verticale;
 Generatrice;
 Asse oscillante;
 0×0;
 Cilindri di luce suono;
 Linea di mercurio;
 Punto di luce (360°);
 Elastico estendibile;
 Conta persone;
 Specchio con sorgente luminosa;
 Grande specchio con punto opaco;
 Specchio;
 10 mm con punto opaco); Beaubourg, Parigi 
(Contapersone); Istituto Italiano di Cultura, Madrid 
(Installazione palle); Collezione Panza di Biumo;
 Collezione Calabresi; Roma (Freccia laser; Blue Bird; Cono F104);
Collezione Giuliani, Roma (Matita laser; Cono);
Collezione Pio Monti, Macerata (Cono F104; il rosso neo di Mao);
Collezione Berlingeri (Installazione palle); 
Fondazione Antonio Presti Fiumara D’Arte (stanza ROSSA Art Hotel Atelier sul Mare).

 

http://www.mauriziomochetti.it 

 

 

CV

 

 

 

Mostre

Pubblicazioni

Gallery